» Borsa e Immobili » Blog » Ricchezza » Come Ŕ Diventato Ricco Steve Jobs?

Come Ŕ Diventato Ricco Steve Jobs?

La storia di Steve Jobs è un po' come una favola, tra diversi alti e bassi che l'hanno portato ad essere riconosciuto come grande innovatore, genio e visionario. Ma come è diventato ricco Steve Jobs?

Steve Jobs nasce in California, a San Francisco, nel febbraio del 1955 da madre svizzera e padre di origine siriana, che rinnegano il piccolo dandolo in adozione poco dopo la nascita a Paul e Clara Jobs, un meccanico e una contabile, residenti nella contea di Santa Clara in California.

Nel 1972 il giovane Steve ottiene il diploma all'istituto Homestead di Cupertino in California, successivamente si iscrive al college, che abbandonò dopo solo sei mesi, trovando più interessante lavorare e progettare il suo futuro lontano dai testi scolastici.

Nel frattempo una persona determinante per il suo futuro fa ingresso nella sua vita: Steve Wozniak, di 5 anni più grande e dotato di immenso talento informatico, Wozniak condivide le stesse passioni di Jobs, e tra i due nasce il grande sogno di creare il primo computer portatile della storia. Per trasformare il loro sogno in realtà i due decidono di fondare una società in proprio; è il primo di aprile del 1976 e nasce Apple Computer.

Oggi quei giorni sono diventati leggenda, quando nei primi tempi della Apple Steve con il fidato Woz mettevano insieme i pezzi del primo computer nel garage della casa dei genitori di Jobs. Allora le capacità finanziarie della neonata azienda erano ai minimi termini, e i due per finanziarsi dovettero vendere quel poco che possedevano (Steve il suo pulmino Volkswagen e Woz la calcolatrice).

Ma quando si ha ingegno, forza d'animo, e uno scopo ben definito si possono superare tutti gli ostacoli. I due perfettamente affiatati, con talenti che si compensavano pienamente andarono avanti, e nell'aprile del 1976, presentarono il primo computer di casa Apple: l'Apple I, dedicato sostanzialmente ai soli amatori, e che venne prodotto in 200 copie.

Per il primo prodotto di successo bisognerà però aspettare il 1977, quando venne lanciato l'Apple II. Con questo rivoluzionario computer le cose iniziarono ad andare meglio, ma i soldi per crescere erano sempre pochi. Steve Jobs progetta quindi lo sbarco in borsa, che arriva nel dicembre del 1980. Apple venne quotata alla borsa americana, dove in pochissimo tempo raggiunse un valore di quasi 2 miliardi di dollari, rendendo Jobs che solo tre anni prima non aveva un soldo, un multimilionario. Steve Jobs era diventato ricco.

Nel frattempo in quegli anni la Apple diede un'impronta decisiva allo sviluppo tecnologico con l'introduzione del Mouse e lo sviluppo dell'interfaccia grafica. Alla fine del 1984 l'azienda presentò il primo "Mac", con icone, finestre e menu a tendina. Nonostante la superiorità del Macintosh rispetto agli altri computer del periodo, le vendite non decollarono e per Jobs iniziò un periodo travagliato all'interno dell'azienda da lui creata, e nel 1985 Jobs dovette lasciare la Apple.

Scarica il Videocorso 'LibertÓ Finanziaria e Ricchezza'
Raggiungi la LibertÓ Finanziaria, anche se ora parti da zero. Scopri come apprendere la Psicologia del Denaro, come applicare la 'Teoria della LibertÓ Finanziaria', come utilizzare la Leva Finanziaria e come generare Entrate Automatiche.
Scarica Ora ╗

Accesso Immediato | Disponibile 24 ore su 24 nella tua Area Personale, per sempre | Oltre 10.000 Clienti formati

Ormai ricchissimo Steve, non rimase molto con le mani in mano e nello stesso anno fondò NeXT Computer. Nel 1986 comprò la Pixar (casa di produzione cinematografica), con cui negli anni realizzò un grande successo come Toy Story: film d'animazione, il primo ad essere realizzato completamente in grafica computerizzata.

Ma nonostante i successi, la sua ossessione era sempre la Apple; la sua creatura è il suo vero cruccio negli anni in cui è fuori dall'azienda, che nel frattempo senza il suo mentore andava di male in peggio. Per risollevare le sorti del colosso si decise per un ritorno di Steve, che avvenne nel 1997.

Qui inizia la seconda vita di Steve e della Apple, e da questo momento avviene una vera e propria simbiosi. Jobs in pochi anni ribalta letteralmente la Apple: licenzia tremila dipendenti, cancella decine di progetti e concentra tutto il lavoro su pochi progetti, cambiando completamente la strategia. "Meno è più" diventa il mantra da seguire all'interno della nuova Apple.

La rivoluzione inizia a dare i suoi frutti e il gruppo che a fine 1997 registrava perdite per più di un miliardo, l'anno dopo ritornò in attivo. Ma è solo l'inizio ed è la fase preparativa di quello che con il nuovo secolo sarà il vero e proprio boom dell'azienda di Cupertino.

Il 2001 è il primo anno magico, con il rilancio in grande stile del Macintosh e con il nuovo sistema operativo Mac Os X. Ma sopratutto è l'anno dell'ingresso nel mondo della musica digitale con l'iPod, affiancato dal software iTunes, che tramite lo Store offre ancora oggi la possibilità di acquistare musica digitale a prezzi contenuti. Il 2001 è anche l'anno del primo Apple Store. Le cose iniziano ad andare a gonfie vele, i ricavi crescono esponenzialmente e l'iPod ha un successo senza precedenti, ma il meglio deve ancora venire.

Il 2007 è l'anno dell'iPhone, che rivoluzionò letteralmente il mondo della telefonia mobile. Il successo dell'iPhone è incredibile, cosi come sarà anche per l'ultima grande creazione della coppia Apple-Jobs, l'iPad, che a sua volta rivoluzionò il mondo dei Tablet e ottenne un successo di vendite che andò oltre ogni previsione.

Purtoppo il suo corpo, minato da anni da un tumore, cedette e il 5 ottobre 2011 Steve lasciò la vita terrena. Ma quello che ha lasciato resterà per sempre un patrimonio di tutti, e la sua figura esile, stretta in un maglione nero con il collo alto resterà sempre in tutti noi.

Quanto era ricco Steve Jobs?

Secondo la classifica di Forbes, al momento della sua morte avvenuta nel 2011, Steve Jobs possedeva un patrimonio di circa 7 miliardi di dollari.

Se vuoi approfondire questi argomenti e imparare come guadagnare partendo da zero, ti consiglio di scaricare il Videocorso LibertÓ Finanziaria e Ricchezza. Clicca sul box sottostante per ricevere gratis un estratto del Videocorso.




checkmark
» Scarica il Video Gratis:
Estratto del Videocorso 'LibertÓ Finanziaria e Ricchezza'
Scarica il Video Gratis
×
Scarica il Video Gratis:
Estratto del Videocorso 'LibertÓ Finanziaria e Ricchezza'
Il Videocorso che ti insegna:
  • La psicologia del denaro orientata al successo finanziario;
  • Come creare reddito e patrimonio, anche senza soldi da investire;
  • Come creare rendite, attivitÓ automatiche e utilizzare la leva finanziaria;
  • Come raggiungere concretamente la LibertÓ Finanziaria.


» Inserisci la tua Email per scaricare il Video, Ŕ Gratis:
Inserisci il tuo nome ABS




Condividi su Facebook, Google+ e Twitter
Be Social, Condividi :-)




L'Autore: Marco De Carlo
Trader, imprenditore, investitore, formatore. Fondatore di Borsa e Immobili, Ŕ autore di diversi videocorsi e libri. Puoi seguirlo su Google+ o su Facebook.



Leggi anche:

 
 



Piaciuto l'Articolo?
Lascia un Commento :-)

 
 


Tag dell'Articolo:




Segui il Blog sui Feed Rss:


Raggiungi la LibertÓ Finanziaria con Borsa e Immobili
"Raggiungere la libertÓ finanziaria partendo da zero Ŕ possibile. Non servono necessariamente dei soldi per ottenere un livello economico elevato. Al giorno d'oggi infatti con la leva finanziaria e con una buona formazione Ŕ possibile migliorare enormemente la propria condizione economica, qualunque essa sia. Borsa e Immobili ti fornisce gli strumenti pratici e le esperienze sul campo per aiutarti a raggiungere la libertÓ finanziaria partendo da zero."
 
LibertÓ Finanziaria Partendo da Zero - Corsi di Formazione Finanziaria
ę 2018 Borsa e Immobili - P.Iva: 03461780920 - Contattaci - Disclaimer & Privacy - Jobs