» Borsa e Immobili » Blog » Ricchezza » Santo Colera... benedetta crisi economica: gli aspetti positivi della crisi

Santo Colera... benedetta crisi economica: gli aspetti positivi della crisi

Ci sono davvero degli aspetti positivi nell'attuale crisi economica? Quali sono? Come possiamo comportarci per migliorare le nostre finanze? Appartenere alla classe ricca o alla classe povera è una scelta.

No, non sono impazzito. Sebbene possa sembrare strano, esistono degli aspetti positivi sia nella malattia infettiva che nell'attuale economia italiana ridotta a pezzi. Leggi fino in fondo per capire di cosa parlo.

Ti dico subito, a mio favore, che per quanto riguarda i vantaggi derivati dalla crisi economica mondiale, la pensa allo stesso modo un certo Robert Kiyosaki, guru di fama mondiale, che ha affermato:

"Crisi mondiale dell'Economia? Finalmente una buona notizia... se sai cosa fare!"

E per quanto riguarda il "Santo Colera"?

Come può un virus che fa vittime umane essere santificato? Ora te lo spiego. Nell'agosto del 1973 si era diffuso a Napoli il Colera, che provocò una dozzina di morti.

In quel periodo, mi trovavo in vacanza nel mio paese natio, a Carloforte, una splendida isola nel sud della meravigliosa Sardegna. Qui incontrai il mio vecchio medico il quale, di fronte alle mie manifeste preoccupazioni sull'argomento (in tutta Italia si era diffusa la psicosi e la paura del Colera) mi disse:

"Santo Colera! Vedi Andrea, devi sapere che il Colera si sviluppa per scarsa igiene, sporcizia, bevande e cibi infetti; inoltre la paura di contrarre il virus porterà gli italiani a lavarsi di più, a curare maggiormente la propria igiene, a stare più attenti ai cibi da ingerire (il virus aveva avuto origine dalle cozze non stabulate) e alla fine dell'anno, in Italia ci saranno meno decessi provocati dalle malattie infettive".

Infatti l'anno seguente l'Osservatorio Epidemiologico riportava una decisa riduzione di morti per malattie infettive, come appunto il mio buon vecchio medico aveva pronosticato.

Quindi... non tutto il male vien per nuocere, e pertanto proviamo ad accettare allo stesso modo con gioia e positività la sfida dell'ormai cronico stato di crisi italiano.

In questi ultimi 7 anni, periodo in cui tante persone si sono impoverite, tanti hanno perso il lavoro, altri temono di perderlo o peggio ancora non riescono a trovarlo, ci sono invece tante, e sottolineo tante persone, che si sono arricchite o hanno migliorato il loro tenore di vita. Il nostro Paese, da qualche decennio sta diventando uno Stato a forte squilibrio sociale: aumentano i poveri ma paradossalmente aumentano anche i ricchi!

A titolo di informazione ti faccio presente che la stessa situazione si verifica nel resto del Mondo: sono in forte aumento le persone milionarie e miliardarie, con una forte presenza delle donne!

E tu, come stai affrontando la crisi?

Hai saputo crearti e sfruttare occasioni favorevoli oppure hai sprecato il tuo tempo a imprecare contro una classe politica spesso inadeguata e inconcludente rappresentativa di uno Stato pieno di debiti e non in grado di eliminare le evidenti ingiustizie sociali?

Come ci ha insegnato il Colera, allo stesso modo possiamo imparare a curare meglio le nostre finanze, a imparare i migliori metodi per investire, a saper gestire correttamente il nostro denaro, a pensare con successo e a migliorare sempre di più le nostre abitudini legate al denaro. In questo modo scegli di diventare ricco; se fai le cose per bene piano piano lo diventerai, anche se ora non hai soldi o nessuna competenza sul mondo degli investimenti.

Se invece continui ad avere abitudini economiche sbagliate allora la crisi sarà dannosa e potrebbe metterti in seria difficoltà. Come con il Colera, che accentuava i problemi igienici di chi non rispettava dei sani principi di base.

Su Borsa e Immobili puoi trovare idee, opportunità, soluzioni ai tuoi assillanti problemi economico-finanziari (se ne hai), strategie per aumentare il tuo patrimonio, percorsi formativi e operativi per ottenere la libertà finanaziaria e la ricchezza.

Con la tua determinazione e con il tuo impegno puoi costruire il tuo business e il tuo percorso di vita! Inizia cambiando te stesso, non usare il tempo a disposizione solo per lamentarti o criticare i colpevoli della crisi ma agisci seriamente. Ci stai ancora pensando?

Se vuoi approfondire questi argomenti e imparare come guadagnare partendo da zero, ti consiglio di scaricare l'Ebook Si Può Diventare Ricchi Partendo da Zero?. Compila ora il box sottostante per scaricare gratis l'Ebook completo.






Scarica l'Ebook Gratis:
Si Può Diventare Ricchi Partendo da Zero?
L'Ebook che ti insegna:
  • Come pensare per diventare milionari: perchè se pensi come la classe media o la classe povera non riuscirai mai a creare ricchezza.
  • Quali sono i principi della ricchezza e come applicarli per generare denaro senza avere denaro.
  • Come seguire già da subito un percorso replicabile per generare denaro e ricchezza partendo da zero, anche se in questo momento non hai soldi o competenze.
» Inserisci la tua Email per accedere e scaricare l'Ebook, è Gratis:




Condividi su Facebook, Google+ e Twitter
Be Social, Condividi :-)




L'Autore: Andrea De Carlo
Freelance e investitore. Puoi seguirlo su Google+ o su Facebook.



Leggi anche:

 
 



Piaciuto l'Articolo?
Lascia un Commento :-)

 
   


Tag dell'Articolo:




Segui il Blog sui Feed Rss:


Clicca sul relativo pulsante per condividere questo articolo sul tuo Social preferito
"Diventare ricchi partendo da zero è possibile. L'80% dei ricchi sulla Terra lo sono di prima generazione: questo dimostra che non servono necessariamente dei soldi per fare altri soldi. Al giorno d'oggi infatti con la leva finanziaria e con una buona formazione è possibile migliorare enormemente la propria condizione economica, qualunque essa sia. Borsa e Immobili ti fornisce gli strumenti pratici e le esperienze sul campo per aiutarti a raggiungere la libertà finanziaria partendo da zero."
 
Diventa Ricco Partendo da Zero - Corsi di Formazione Finanziaria
© 2016 Borsa e Immobili - P.Iva: 03461780920 - Contattaci - Disclaimer & Privacy - Jobs